Uno specchio...

magico

 

Wow di Euromix Wave

Uno specchio, “WOW”, che apre il mondo ad una serie infinita di possibilità esperibili. Proiezione futuristica o magia? Semplicemente innovazione tecnologica, capacità di integrare competenze e idee per raggiungere risultati nuovi, inediti.

“WOW” è uno specchio interattivo assolutamente straordinario, che permette di provare esperienze sorprendenti e inaspettate. Il focus dell’attenzione rimane catturato dallo specchio che al tempo stesso cambia il nostro modo di interagire con l’ambiente che ci circonda, comunicandoci messaggi, idee, progetti, ampliando gli spazi, associando la nostra visione ad immagini scelte. Potremmo dire: il futuro in uno specchio, perchè si può guardare attraverso o guardare oltre.

Scheda analitica di “WOW”? Esteriormente specchio classico dall’immagine chiara e nitida che non altera luci o colori, ma all’interno un cuore altamente tecnologico che ingloba un computer, una videocamera, un modulo Rfid, un sistema audio e diverse opzioni di connettività.  E’ una sorta di finestra aperta su un mondo che si attiva in modo autonomo attraverso sensori di presenza ad infrarossi. Quando l’utente si avvicina allo specchio, come per incanto si trasforma in uno schermo che interagisce con la persona, sfruttando l’effetto sorpresa. A questo punto si potrà visualizzare qualunque contenuto multimediale, si potranno promuovere servizi, prodotti, tutorial o creare messaggi ” ad hoc” pensati per “quel” soggetto particolare. Chi lo utilizza avrà la sensazione di rapportarsi con uno strumento intelligente.

“WOW” può fare qualsiasi cosa, si adatta alle esigenze e agli obiettivi del team di gestione, può ricevere dati e aggiornamenti dall’esterno e inviarli a sua volta. Esaurita la propria funzione interattiva, torna ad essere un oggetto decorativo e di design: uno specchio.

Quest’ “oggetto” ha grandi potenzialità commerciali, come ci suggerisce Luca Cattalani, ideatore e fondatore di EUROMIX  WAVE,  l’azienda  produttrice.

In prima battuta cattura il cliente, provvede poi ad offrirgli un servizio funzionale e infine accresce in valore aggiunto l’eventuale processo d’acquisto. Possiamo definirlo un importante strumento di relazione che fornisce un’eccellente brand experience.

La filosofia dell’azienda poggia sulla convinzione che la collaborazione dia forza e valore alle idee. L’obiettivo è rendere l’innovazione tecnologica disponibile in modo semplice, personalizzato ed economico. Euromix Wave è uno spin-off di Euromix, storica azienda lombarda.

Luca Cattalani segue il progetto “WOW” con passione e dedizione da diversi anni, attraversando e superando tante difficoltà, ma alla fine coronando il suo sogno. Al momento “WOW” non ha competitor diretti, dal punto di vista tecnologico è assolutamente unico, ha una resa superiore agli altri prodotti analoghi sul mercato, non risente di dispersioni cromatiche, il cristallo e lo schermo sono un brevetto Euromix Wave.

La collocazione più immediata di “WOW” è nel settore Hospitality ,  come ci spiega infatti Maria Vittoria Lucchese, Responsabile Marketing del Westin Palace Hotel, il primo grande Albergo ad averne comprati quattro.  L’acquisto è stato dettato in prima battuta dall’esigenza di dare un appeal diverso agli ascensori. Ben presto l’effetto “Wow” ha evidenziato tutte le potenzialità dello strumento permettendo di proiettare come per incanto i clienti all’interno del mondo Westin, informandoli su eventi, promozioni, proposte ristorante…La dott.ssa Lucchese ha anche sottolineato come gli specchi interattivi forniscano al Westin la possibilità di offrire ai clienti un benefit aggiuntivo, uno strumento di comunicazione e pubblicità all’interno dell’albergo per promuovere tutte le iniziative speciali. Un esempio? Per la giornata “Green Fashion Week”, sono stati utilizzati gli specchi per far vedere il video ufficiale dell’evento.

“WOW” creando un’esperienza di valorizzazione del processo d’acquisto, ha una sua collocazione ideale anche nel fashion retail. E’ lo strumento di supporto del cliente grazie al quale specchiarsi, sfilare, fotografarsi, studiare abbinamenti possibili senza indossare nulla …e non solo. “WOW” infatti è in grado di riconoscere gli oggetti che il cliente indossa o avvicina allo specchio riproducendo contenuti dedicati. Il nostro “strumento” può essere gestito anche attraverso una piattaforma cloud.

In conclusione “WOW” è il portale per attraversare le nuove frontiere dello shopping!

http://www.vivre-online.net/woweuromixwave